Inventario dei frutti e degli ortaggi

Il libro, chiamato no a caso inventario, di cui mi accingo a parlarvi, me lo ha consigliato la mia amica Francesca, la quale, insieme ad altri amici, gestisce il blog dal nome famiglia tuttofare, ecco come la potrete raggiungere per avere altre informazioni su libri, viaggi e altri consigli utili alla famiglia.

Questo libro è adatto ai genitori che hanno piacere di far conoscere ai loro bambini il mondo naturale che ci e li circonda. Le immagini sono colorate e l’illustratrice ha privilegiato, come scritto nella premessa:

la resa cromatica e tattile dei frutti, ortaggi e animali, senza rispettare la loro grandezza reale. Inoltre, si è scelto di trascrivere i nomi latini degli alberi da frutto e delle piante, ma non quelli dei singoli frutti.

Continue reading “Inventario dei frutti e degli ortaggi”

Quando parliamo di signature delle piante, cosa si intende?

Quando ho deciso di scrivere questo articolo sulle signature o segnature delle piante, non pensavo di dover fare un balzo all’indietro e di dover prendere in mano i miei libri di filosofia. Ciò però ha risvegliato in me la voglia di approfondire alcuni temi. Partiamo dal significato: per signatura si intende firma ma firma di chi? O di che cosa? Qui dipende in che cosa o in chi si ha fede. Potrebbe essere la firma divina o la firma della Creazione. La filosofia ci viene incontro cercando di dare una spiegazione al Tutto o al Principio Unico del Tutto.

Il filosofo Plotino, nato in Egitto nel III sec. d.C., affermava che l’Uno è senza forma ma dall’Uno derivano tutte le forme. Così dicendo  possiamo, o potremmo, dedurre che si può parlare di ciò che l’Uno non è, e quindi di tutte le forme che da Lui discendono, e che da Lui si differenziano. L’Uno si espande nei molti e il molteplice non può sussistere senza il Principio, senza l’Uno. L’Uno di Plotino non è il Dio creatore cristiano, che lo si immagina come un Padre creatore, ma è il principio da cui tutto deriva e a cui il tutto tende. Detto ciò, anche la Natura contiene ed è espressione dell’Uno, ed ogni singola pianta, animale o essere umano ne è l’espressione. La Natura è un’unico organismo vivente, costituito da più parti, così l’Uomo è un unico organismo vivente composto da più parti, ciò lo si può dire di ogni cosa presente sulla Terra e nell’Universo. Il legame tra Natura, Universo e Uomo è dato da dei segni da interpretare. Ogni popolazione antica ha interpretato la Natura o l’Origine della Vita a seconda della propria cultura. Sicuramente, in comune, le varie popolazioni, avevano l’utilizzare le erbe e le piante o i frutti degli alberi secondo la tradizione e inizialmente secondo l’utilizzo che ne facevano gli animali. L’osservazione degli animali è stato un primo passo per comprendere a cosa potessero servire certe piante insieme a l’osservazione delle forme della pianta e del colore. Continue reading “Quando parliamo di signature delle piante, cosa si intende?”

Arnica, le proprietà utili ai muscoli

Arnica

Arnica montana L.

L’Arnica viene anche chiamata, il tabacco di montagna, perché le sue foglie, anticamente, venivano essiccate e fumate. La possiamo trovare soprattutto in prati e pascoli montani, da 500° oltre i 2000 m s.l.m., i fiori di colore giallo-arancio ricordano il sole splendente, le foglie rimangono alla base del terreno ed hanno una forma ellittica. Specie di pianta protetta, un tempo molto utilizzata ed apprezzata ha poi passato un periodo di oblio ed ad oggi, in commercio, la ritroviamo in molti prodotti utili nelle contusioni, per far riassorbire gli ematomi ma anche per lenire dolori articolari. Continue reading “Arnica, le proprietà utili ai muscoli”

L’Iperico come cicatrizzante

IPERICO

Hypericum perforatum L.

L’Iperico viene anche chiamata erba di San Giovanni, difatti il tempo migliore per la raccolta è, tradizionalmente, la notte o l’alba del 24 giugno, giorno appunto in cui si festeggia  San Giovanni Battista.

I suoi fiori, posti sulla sommità, sono giallo-oro e il suo fusto risulta essere legnoso alla base, con foglie opposte e perforate. Questa pianta la si trova facilmente in molti ambienti in quanto cresce tra lo 0 e i 1600 m s.l.m., è erbacea e perenne, alta circa 20-80 cm, predilige soprattutto terreni secchi e soleggiati ed appartiene alla famiglia delle Hypericaceae. Continue reading “L’Iperico come cicatrizzante”