Chi era Edward Bach? Scopriamolo insieme

LA VITA DEL DR. EDWARD BACH

Quando si parla dei Fiori di Bach, non ci si può sottrarre dal raccontare anche un pò di storia del dr. Edward Bach; colui che nella prima metà del novecento approfondì quel legame sottile che c’è tra Natura, Uomo e Universo.

Edward Bach, qui sopra in foto, nasce alla fine dell’ottocento a Moseley, nel Galles, e muore nel 1936. Sin da piccolo vive a contatto con la natura, la ama fino a riconoscerle un’anima. La  sua spiccata sensibilità lo porta a cogliere il collegamento che è presente tra la natura e l’uomo attraverso le vibrazioni energetiche. L’osservazione che Bach fa, quotidianamente, sui fiori e sulle piante che lo circondano, non è solo visiva, la conoscenza arriva anche attraverso gli altri sensi: l’olfatto, il gusto, il tatto. Nell’Introduzione al capitolo 1, del volume 1°, del libro: “Nuove terapie con I FIORI DI BACH” di Dietmar Kramer sottotitolo: “Relazione dei fiori tra loro; fiori interiori e fiori esteriori“, viene raccontato che, per trovare i suoi rimedi, Bach si recava nei parchi, raccoglieva la foglia di una pianta, la appoggiava sulla lingua, ed essendo molto sensibile, ascoltava l’effetto sul corpo e sulla psiche. Continue reading “Chi era Edward Bach? Scopriamolo insieme”

Arnica, le proprietà utili ai muscoli

Arnica

Arnica montana L.

L’Arnica viene anche chiamata, il tabacco di montagna, perché le sue foglie, anticamente, venivano essiccate e fumate. La possiamo trovare soprattutto in prati e pascoli montani, da 500° oltre i 2000 m s.l.m., i fiori di colore giallo-arancio ricordano il sole splendente, le foglie rimangono alla base del terreno ed hanno una forma ellittica. Specie di pianta protetta, un tempo molto utilizzata ed apprezzata ha poi passato un periodo di oblio ed ad oggi, in commercio, la ritroviamo in molti prodotti utili nelle contusioni, per far riassorbire gli ematomi ma anche per lenire dolori articolari. Continue reading “Arnica, le proprietà utili ai muscoli”

L’Iperico come cicatrizzante

IPERICO

Hypericum perforatum L.

L’Iperico viene anche chiamata erba di San Giovanni, difatti il tempo migliore per la raccolta è, tradizionalmente, la notte o l’alba del 24 giugno, giorno appunto in cui si festeggia  San Giovanni Battista.

I suoi fiori, posti sulla sommità, sono giallo-oro e il suo fusto risulta essere legnoso alla base, con foglie opposte e perforate. Questa pianta la si trova facilmente in molti ambienti in quanto cresce tra lo 0 e i 1600 m s.l.m., è erbacea e perenne, alta circa 20-80 cm, predilige soprattutto terreni secchi e soleggiati ed appartiene alla famiglia delle Hypericaceae. Continue reading “L’Iperico come cicatrizzante”

Cos’è la Naturopatia

Non è facile spiegare cos’è la Naturopatìa, l’etimologia della parola richiama i due vocaboli NATURA+PATHOS, che potremmo tradurre come “empatia con la natura”. Quello che si sente, si percepisce e si vive in funzione della natura.

Posso aggiungere che all’interno della Naturopatìa si possono trovare tecniche e discipline antiche, prevalentemente orientali, e tecniche moderne, prevalentemente occidentali; è un punto di incontro tra Oriente e Occidente e si focalizza sull’essere umano nella sua interezza, prendendo in considerazione la Psiche, il Corpo e l’Anima.
Continue reading “Cos’è la Naturopatia”